I libri che mi hanno regalato e mi sono regalata per Natale

Per l’ennesima volta mi trovo a ricomparire sul blog dopo tanto tempo. Come avevo già scritto, non avevo un computer a disposizione quando sono via per l’Università, e mi risultava difficile scrivere costantemente. Ora in realtà ho ricevuto un portatile, e dovrei poter tornare a scrivere più spesso. Spero…
Mi sarebbe dispiaciuto concludere l’anno senza scrivere nulla, così ho pensato di aggiornarvi sugli ultimi libri che a Natale mi sono stati regalati, o che mi sono letteralmente regalata sfruttando i residui di un buono in libreria.
Spero che abbiate passato un felice Natale e che le prossime feste siano altrettanto belle. E vi auguro un felicissimo e fortunato anno nuovo ❤ (da trascorrere anche un po’ più insieme, come buon proposito)


42650-Stacked-Christmas-Gifts.jpg

Il piacere.jpgIl piacere, romanzo di Gabriele D’Annunzio, è da un po’ nella lista dei libri da leggere, almeno da quando l’ho studiato a scuola lo scorso anno. Il suo stile lo conosco a grandi linee, il suo pensiero forse un po’ meglio, ma so che leggerlo è tutta un’altra cosa. La sua poesia, per me, ha un fascino grandissimo, nonostante non lo apprezzi davvero molto come personaggio. Dai romanzi, e in special modo da questo, invece, non so proprio cosa aspettarmi. O meglio, non so quanto potrà essere nelle mie corde, ma mi incuriosisce comunque. Spero di cogliere l’occasione di aver ricevuto come regalo questa bella edizione Mammuth della Newton Compton per leggerlo finalmente.
Continua a leggere…

Disney Book Tag

Non scrivo un articolo da 22 giorni e mi sento terribilmente in colpa. Domani comincerò gli esami di maturità, e sapevo che sarebbe andata più o meno così. Mi ero proposta di comunicarvi una pausa o qualcosa del genere, ma come spesso accade, ho avuto l’impressione che gli esami mi piombassero addosso all’improvviso.
Quindi ricompaio oggi per rispondere a qualche commento, piangere sul fatto di essermi persa Jennifer Niven in Italia, e lasciarvi questo tag. L’ho trovato tra i vari blog che leggo e mi è piaciuto molto (sapete che non partecipo molto spesso, anzi!), quindi ho pensato che fosse il modo giusto per lasciarvi un saluto. Non nomino nessuno, ma come sempre chiunque vuole può partecipare e sentirsi taggato.
Gli esami orlai li avrò molto probabilmente il 30 Giugno, quindi conto di dedicarmi nei due mesi estivi restanti a tenere il blog sempre aggiornato (nonostante lo studio per i test di ammissione di Settembre).
Dopo tutta questa premessa ecco a voi: 

Disney Book Tag

6856842947_ef0d3cd6f1_o

 

 LA SIRENETTA:  Un personaggio che ti ha dato l’impressione di essere fuori posto, risultando un pesce fuor d’acqua

La coscienza di ZenoZeno Cosini, da La coscienza di Zeno di Italo Svevo
Non mi è servito lavorare troppo di memoria: Zeno è uno dei tre inetti di Svevo, è l’inadatto, è il pesce fuor d’acqua per definizione. Leggere la sua storia è sorprendersi continuamente di quanto sia complesso eppure verosimile. Lui che si contrappone alle persone in salute perché malato, e ai malati, perché sono malati reali. Lui che ogni sigaretta è l’ultima, e ogni incontro con l’amante anche (ma poi quando lei lo lascia è lui a pregarla). Di aneddoti ce ne sono a decine in questo libro, ma Zeno è impossibile da raccontare e da spiegare, davvero un capolavoro di personaggio.Continua a leggere…

Happy Valentine’s Day: Le storie d’amore che mi hanno fatta innamorare

Buon San Valentino a tutti ❤
Spero che passiate una felice e bella giornata in compagnia delle persone che amate! Nel frattempo io ho pensato di pubblicare un articolo a tema per parlarvi delle nove storie d’amore che mi hanno fatta innamorare. Premetto che non sono in ordine perché non avrei saputo scegliere e che non ho scelto solo storie esclusivamente d’amore. D’altra parte però non mi sembrava il caso di mettere in questa lista, per esempio, Lily e James Potter, che adoro, ma senza un apparente storia effettivamente narrata. Quindi ecco a voi le dieci coppie che ne sono venute fuori. Fatemi conoscere le vostre.
Enjoy ❤

tumblr_njrpn5xLdS1sa2xlto1_500

Theodore Finch e Violet Markey

da Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven

Due studenti del liceo, lui eccentrico, brillante, fuori dagli schemi; lei ex normalissima ragazza, ora immersa del dolore per la morte di sua sorella. Si conoscono sul tetto della scuola. Mi hanno fatta piangere, ridere e sperare con tutta me stessa. Theodore è uno di quei personaggi che non scordi più, perfetti, uno di quelli che Violet un po’ la invidi e un po’ la ami perché anche Theodore la ama. La loro storia è salvezza e distruzione insieme, è incredibilmente dolce e delicata, e allo stesso tempo è travolgente e fuori dagli schemi. Si trova, nel vero senso della parola tra l’eccitazione vitale e la disperazione della morte. Continua a leggere…

2015: A year in review

Per chiudere come si deve questo anno, ho deciso di aspettare il 31 Dicembre per pubblicare il resoconto di questo anno, sia per quanto riguarda le mie letture, sia per il blog stesso. L’anno scorso avevo seguito l’Year of books tag di Alessia del blog Il profumo dei libri, mentre quest’anno voglio fare qualcosa di diverso senza seguire nessun tag preciso.

tumblr_nh2s5gMNxa1s2ykcso1_500

Libri

Il mio obiettivo per quest’anno era di leggere 50 libri. Non ho partecipato ad alcuna challenge, ma mi sono solo prefissata l’obiettivo su Goodreads.Continua a leggere…

L’estate dei Tag: Harry Potter Spells Book Tag

In questi giorni non sono tanto presente come nelle scorse settimane, ma Agosto non è un mese molto attivo nel web, e preferisco dedicare un po’ di tempo a leggere e alle altre cose che ci sono da fare, per poi presentarvi qualche articolo interessante dopo Ferragosto (si spera). Oggi voglio lasciarvi con un articolo carinissimo.
Nel frattempo infatti, sin da inizio Luglio, la mia home di wordpress, continua a popolarsi di tag, e così anche le mie notifiche: sono sempre felice di essere nominata, perché fa piacere che altre persone ti seguano e nominino,e inoltre sono spesso tag molto carini. Purtroppo però non posso riempire il blog partecipando a tutti, quindi ne ho scelto solo uno, quello che mi è piaciuto di più (influenzata dal mio amore per Harry Potter, a cui non posso resistere e dal fatto che mi da la possibilità di presentarvi vari libri): l’Harry Potter Spells Book Tag.

hpspellstaggraphic

Le regole sono:

•Ringraziare il Blog che ti ha taggato
•Nominare almeno altri 5 Blog.

Vi ho però anticipato che di nomine ne ho ricevute molte, quindi, pur non avendo parteciapato a tutto, devo assolutamente ringraziare le dolci blogger che mi hanno nominata:

Ringrazio:
Simona de Il salotto dei libri che mi ha nominata per il Very Nice Blog fmtech Award, il Colors&Books BookTag, l’Ice Cream BookTag e il Disney book Tag.
Una contraddizione ambulante per la nomina nel Summer Bookmusic Tag.
Fangirl in love with Books and UK per il This or That Tag.
Irene Sartori di Ali di pergamena che mi ha nominata per il Liebster Award.
Annarita Tranfici de Il colibrì Rosso per Il mio ABC della felicità.
Angela Siracusa di Sbavature di Inchiostro per la nomina nel Liebster Award.
E infine Ginny di Hogwarts is Our Home per avermi nominata sia nel Liebser Award, sia nell’Harry Potter Spells Book Tag, che ho scelto.
Ok ce l’ho fatta, grazie a tutte voi ❤ Cominciamo.

Continua a leggere…

2014: A year in review

Le vacanze vanno velocissime e siamo ormai giunti agli ultimi giorni di questo 2014. Non parlo dell’anno in generale, perché mi è sempre difficile fare un bilancio: quindi mi limiterò a parlare dei libri letti negli ultimi 12 mesi e ai primi mesi dalla nascita del blog. Il mio contatore su Goodreads ne segna 32, pochini forse, ma buoni, quasi tutti. Devo confessare che sono stata per mesi su uno stesso libro, Un altro giro di giostra di Tiziano Terzani e non capisco ancora oggi il perché. Sarà stato il periodo, non so…
Comunque, come ho già detto, ho deciso di pubblicare questo post, gettandomi uno sguardo alle spalle, una sorta di bilancio, ecco. Per farlo avevo pensato ad una classifica, o direttamente un monologo che probabilmente sarebbe risultato insopportabile. Invece poi ho trovato un tag sul blog Il profumo dei libri, che Alessia ha ideato lo scorso anno ma che non è riuscita ad aggiornare. Il tag si chiama Year of book e credo che sia molto carino!

347d8ja

Per tutti i lettori:

1. Il libro più bello?
Ero abbastanza indecisa, ma poi Io prima di te di Jojo Moyes ha avuto la meglio. Non solo è stata la mia prima recensione, quella con cui ho aperto il blog, ma è 22e00-io-prima-di-te-coverstato anche il libro che mi ha fatta piangere e ridere, anche contemporaneamente; mi ha lasciato un bellissimo messaggio sull’importanza di vivere la vita al massimo. E poi mi ha fatto conoscere Jojo Moyes! L’altro libro a cui pensavo come libro più bello è stato Ballando nudi nel campo della mente di Kary Mullis. Semplicemente l’autobiografia più originale e interessante che possiate trovare. Da una mente acuta, brillante e anticonformista!
 
2. Il libro più brutto?
Relativity di Cristin Bishara. Mi aspettavo molto da questo libro perché leggendo la trama ne ero rimasta incantata. E invece no: personaggi piatti, la trama che non porta a niente. Però l’idea mi era sembrata davvero originale!!

Continua a leggere…