Tra pagine e palcoscenico #5 // Patti Smith

Tra pagine e palcoscenico #5

Ovvero cantanti e musicisti che hanno scritto romanzi che potreste voler leggere


Patti Smith

pattismith.jpg

Le opere pubblicate dall’artista Patti Smith, tra romanzi, racconti e poesie, sarebbero impossibili da elencare. Scrive e pubblica poesie sin da prima di fare il suo ingresso nel mondo della musica. Seventh Heaven (1972), pubblicato in Italia con il titolo Poesie (Newton Compton, 1979). Tra gli altri primi lavori è stato tradotto anche Babel (Newton Compton1980), altra raccolta di testi che comprende sia prosa che poesia, ma anche suoi disegni e illustrazioni. 

Continua a leggere

Annunci

Lisbona // Luoghi, libri e letteratura

Per me non esistono fiori in grado di reggere il confronto con la varietà dei colori che assume Lisbona alla luce del sole.
-Fernando Pessoa

All’inizio di ottobre, ho passato cinque giorni a Lisbona con i miei amici. Ho scoperto una IMG_2862città assolutamente meravigliosa, con i suoi colori (primo tra tutti il giallo che spunta ad ogni angolo), la sua calma e allo stesso tempo l’incredibile vivacità.
Ho continuamente percepito la strana ma piacevole sensazione di trovarmi in un’altra epoca: i tram lenti che popolano la città, i carretti con pubblicità del cinema, i palazzi vecchi e le loro facciate tappezzate da azulejos, persino i sedili imbottiti dei mezzi pubblici evocano un’aria antica. E poi c’è quella modernità viva che si fa largo con i  suoi murales, a dare un altro tocco di vitalità e allo stesso tempo di decadenza, con le stradine e i vicoli popolati da centinaia di bar e localini e musica, e migliaia di voci a far festa ogni sera.
Mentre cerco di rievocare particolari, si fanno strada
 tantissime immagini, flash bellissimi: i mercatini e tutti gli oggetti stupendi che ho visto, le librerie in cui ancora una volta si fondono vecchio e nuovo, stipate di volumi fino al soffitto. Le viste mozzafiato di Lisbona dall’alto, la musica di un pianoforte in una terrazza di porte rosse e fiori viola. L’odore di pastel de nata che esce dalle pasticcerie, il bagliore del sole che si riflette sull’acqua. Un carretto che vende wine with a view, la velocità dello scorrere dei giorni. Continua a leggere

Festival delle Narrazioni // Sulmona, 19-20-21 Ottobre 2018

43609985_1914673598626836_4643151090571804672_o.jpg

Tra pochi giorni si terrà a Sulmona (AQ) la terza edizione del Festival delle Narrazioni, organizzato dalla casa editrice Lupi Editore e dal Soulkitchen .
Nel 2016 si è tenuta la prima edizione del Festival, che si propone di organizzare incontri e presentazioni sulla scrittura in tutte le sue forme, dalla narrativa al giornalismo, fino all’azione. È più che altro la parola ad assumere un ruolo centrale e di primo piano.
Non mi capita spesso di parlare di questo tipo di iniziative, ma Sulmona è la città in cui sono cresciuta e soprattutto mi è sembrata un’iniziativa molto bella e interessante. Purtroppo io, studiando fuori, non potrò esserci, ma magari qualcuno nelle vicinanze potrebbe essere interessato. Continua a leggere

Tra pagine e palcoscenico #4 // Keith Richards e Madonna

Tra pagine e palcoscenico #4

Ovvero cantanti e musicisti che hanno scritto romanzi che potreste voler leggere


KEITH RICHARDS

Keith-Richards.jpg

LifeHo conosciuto il celebre chitarrista Keith Richards nelle vesti di scrittore con Life (2014), la sua più che discussa autobiografia (che ho recensito qui). Il libro rivela sicuramente un personaggio geniale, con tutte le contraddizioni tipiche del genio e racconta la storia di una delle band che hanno segnato la storia della musica, i Rolling Stones, dal punto di vista del loro fondatore. Continua a leggere

Il buio oltre la siepe: il film.

ilbuiooltrelasiepe.jpg

Finito di leggere Il buio oltre la siepe (qui la mia recensione), e avendo quindi rimediato al crimine di continuare a rimandarne la lettura, ho deciso di passare al film.
L’uscita del libro, nel 1960, e il suo successo immediato, coronato dal premio Pulitzer vinto l’anno successivo, sono seguiti, nel 1962, dall’uscita del film.
5bfb72ce-e938-11e4-ac1e-485b3977183d_572_450.jpgDiretto da Robert Mulligan, conquista otto nomination agli Oscar, vincendo poi tre premi: miglior attore protagonista a Gregory Peck, che interpreta Atticus Finch, miglior sceneggiatura non originale e miglior scenografia. Il film, inoltre, è stato inserito nel 1998 nella classifica dei migliori cento film statunitensi redatta dall’American Film Institute.
La trama riprende fedelmente quella del libro, di cui ho già parlato nella recensione, e viene narrata dalla voce ormai adulta di Scout che si guarda indietro a quel periodo della sua infanzia: la cornice si confonde con gli eventi principali, in un racconto di tutti gli episodi che sono rimasti scolpiti nella sua memoria.  Continua a leggere

Tra pagine e palcoscenico #3 // Francesco Guccini e Roberto Vecchioni

Avevo iniziato questa specie di rubrica per poi lasciarla praticamente in sospeso. Ci sono però ancora alcuni cantanti che volevo citare nelle loro, più o meno note, vesti di scrittori…

TRA PAGINE E PALCOSCENICO #3

OVVERO CANTANTI E MUSICISTI CHE HANNO SCRITTO ROMANZI CHE POTRESTE VOLER LEGGERE


FRANCESCO GUCCINI

Francesco Guccini

Croniche epafaniche.jpgÈ in realtà impossibile anche solo citare tutte le opere, tra raccolte di racconti e romanzi, del celebre cantautore Francesco Guccini, che è a tutti gli effetti anche scrittore. Il suo esordio narrativo si ha nel 1989, con Cròniche epafàniche: diventa in poco tempo un best seller di quell’anno e viene molto apprezzato dalla critica. Pur non essendo una vera e propria autobiografia, ne ha una forte componente; così come ha una forte componente che deriva direttamente dalla musica e dalla musicalità, con un bellissimo utilizzo del dialetto. Continua a leggere

Trieste // Luoghi, libri, letteratura e tanto amore

Trieste di Umberto Saba

Ho attraversato tutta la città.
Poi ho salita un’erta,
popolosa in principio, in là deserta,
chiusa da un muricciolo:
un cantuccio in cui solo
siedo;
e mi pare che dove esso termina
termini la città.

Trieste ha una scontrosa
grazia. Se piace,
è come un ragazzaccio aspro e vorace,
con gli occhi azzurri e mani troppo grandi
per regalare un fiore; come un amore
con gelosia.
Da quest’erta ogni chiesa, ogni sua via
scopro, se mena all’ingombrata spiaggia,
o alla collina cui, sulla sassosa
cima, una casa, l’ultima, s’aggrappa.
Intorno
circola ad ogni cosa
un’aria strana, un’aria tormentosa,
l’aria natia.

La mia città che in ogni parte è viva,
ha il cantuccio a me fatto, alla mia vita
pensosa e schiva.

A inizio Giugno sono stata a Trieste. Non ci ero mai stata, ma mi aveva sempre incuriosita, sin dal quinto superiore, quando è stata una presenza ricorrente nello studio di vari autori. La mia professoressa di letteratura ci faceva continuamente confrontare poeti e scrittori su ogni punto in comune e differenza, e Trieste è quindi stata più volte inevitabilmente sfondo e protagonista di vari confronti.IMG_20180601_174601.jpg
Mi è piaciuta molto. Mi ha dato l’impressione che sia impossibile definirla, che abbia mille volti, tutti ugualmente spettacolari. Un po’ enigmatica, ecco.
L’ho trovata elegante, estremamente tranquilla e allo stesso tempo viva, suggestiva in ogni angolo, che rivela sempre uno scorcio meraviglioso.
La mia non è stata una visita molto approfondita, forse. Però è stata super divertente e interessante, stancante ma intensa. E ho pensato di condividere qui qualche momento, insieme al puro fascino letterario della città. (che per me, se ci ripenso ora, è indissolubilmente associata alla sensazione assolutamente perfetta di sentirsi fortunati, per le cose, ma soprattutto le persone meravigliose che abbiamo intorno, accanto e dentro il cuore)


Trieste è la città di Umberto Saba e Italo Svevo, del candidato premio Nobel Claudio Magris, e quella acquisita di James Joyce; è la città che ha accolto Franz Kakfa per qualche anno. Continua a leggere

Bookchiacchierando: Barcellona // Luoghi, Libri e Letteratura

Bookchiacchierando 2

Barcellona

Luoghi, Libri e Letteratura

Sto scrivendo quest’articolo il 1 Ottobre, quando mancano quattro giorni alla partenza per Barcellona. Ho deciso però di programmarlo per il 7 Ottobre, quando sarò già lì.
Avevo voglia di coinvolgere il blog in questo viaggio, o meglio, non solo nel viaggio, ma anche nell’attesa, nelle aspettative nei confronti di una città che sto conoscendo piano piano leggendo i libri di Carlos Ruiz Zafón. Non ho ancora ben deciso quando recensirli: a questo punto sicuramente dopo il viaggio, ma non so se aspettare di leggerli tutti oppure no.
Ad ogni modo, in questo articolo credo che mi limiterò a riportavi qualche curiosità che ho trovato su internet sulla Barcellona letteraria.


Luoghi

Zafon.jpg

Partendo proprio da Carlos Ruiz Zafón e dalla sua saga Il cimitero dei libri dimenticati, ho trovato un articolo molto carino sugli itinerari legati all’autore e ai libri. Continua a leggere

Tra pagine e palcoscenico #2 // Ligabue, Levante e Max Pezzali

Tra pagine e palcoscenico #2

ovvero cantanti e musicisti che hanno scritto romanzi che potreste voler leggere


Luciano Ligabue

Ligabue.jpg

Fuori e dentro il borgoL’esordio narrativo di Ligabue si ha nel 1997 con Fuori e dentro il borgo edito da Baldini e Castoldi. Si tratta di una raccolta di circa quaranta racconti in parte autobiografici in parte di fantasia che hanno in comune l’ambientazione nel borgo emiliano Correggio, luogo di origine del cantautore. Non c’è un genere di prevalenza, essendo alternati racconti comici a testi più introspettivi, a frammenti autobiografici, che prendono la forma di ricordi legati soprattutto alla terra natia. Da alcuni di questi racconti è stato tratto il suo primo film Radiofreccia. Inoltre il libro è stato molto apprezzato sia dal pubblico, sia dalla critica, vincendo premi come il Città di Fiesole e Elsa Morante. Ho letto molte note positive sullo stile adottato, cioè quello del cantastorie popolare, e sui personaggi, tutti accomunati dal merito di costruire da sé i propri miti.

Link all’acquisto su Amazon

Continua a leggere

Tra pagine e palcoscenico #1 // Giuliano Sangiorgi e Jovanotti

Tra pagine e palcoscenico #1

ovvero cantanti e musicisti che hanno scritto romanzi che potreste voler leggere

Il 17 Novembre esce il nuovo disco dei Negramaro e io davvero non vedo l’ora. Questo evento alle porte, mi ha fatto ricordare ancora una volta da quanto tempo io abbia sulla lista dei libri da leggere il romanzo di Giuliano Sangiorgi (cantante del gruppo). E poi ho pensato anche a Jovanotti. Mi succede che leggere il libro di un cantante che ascolto, diventa per me una cosa da fare assolutamente perché avrei l’impressione di conoscerlo e capirlo molto meglio.
E alla fine mi è venuto in mente di informarmi e scrivere un articolo su quanti cantanti e musicisti della musica italiana e non, si siano cimentati nella scrittura di un libro, perché magari molti non lo sanno (ne ho scoperti alcuni di muovi proprio oggi) e perché credo che sia interessante conoscere un artista anche attraverso quello che sceglie di raccontare. E poi perché nonostante io ami la musica, non le ho dato mai abbastanza spazio su questo blog.
In realtà ne è venuto fuori più di un articolo, quasi una mini rubrica a puntate. Se avete qualche libro da consigliare scrivetelo pure nei commenti. Fanno eccezione le autobiografie, perché sarebbe impossibile contarle.

Buona lettura ❤ Continua a leggere