Viaggi e libri // un’intervista per Rolling Pandas

logo pandas.png

Una decina di giorni fa ho ricevuto un’email da Alice, responsabile dei contenuti di Rolling Pandas. Mi ha proposto un’intervista che avesse come tema i viaggi e i libri, dal momento che spesso fondo questi due argomenti qui sul blog.
Vi lascio qui il link all’intervista, spero vi piaccia. La trovate comunque sempre nella side bar del blog, insieme al logo di Rolling Pandas.
Per quanto riguarda il sito, si tratta di una piattaforma di pacchetti viaggio, che dispone anche di un blog molto carino. Praticamente ogni giorno escono interviste che abbiano sempre come tema di fondo quello dei viaggi, ma sempre nel contesto di un’altra passione che ci si sposa perfettamente. Vi consiglio di dare un’occhiata, troverete sicuramente consigli e persone interessanti.


Ne approfitto, per lasciarvi i miei consigli di libri che in qualche modo mi fanno pensare al viaggio. In realtà, tutti i libri si portano dietro dei luoghi che restano nel cuore, ma ho cercato di sceglierne alcuni.
1. Il libro che ho consigliato ai lettori di Rolling Pandas è In viaggio con August di Catherine Ryan Hyde (Amazon Crossing, 2016), un viaggio attraverso i più bei canyon americani con August e due bambini che vi faranno emozionare.
2. Sempre nell’intervista, ho parlato di L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera. L’ho letto qualche mese fa ed è impossibile resistere al fascino di Praga che le pagine del libro evocano.
3. Buskashì di Gino Strada è un viaggio fisico tortuoso e doloroso, della delegazione Emergency alla volta dell’Afghanistan all’indomani del crollo delle torri gemelle.
4. Zoè di Mario Coccovilli, perché queste poesie resteranno sempre per me il ritratto di casa e del viaggio per tornarci.
5. Sadie di Courtney Summers, uscito quest’anno. Per un viaggio insieme a Sadie, seguendo le tracce di un fantasma del passato.

IMG_20180601_174601.jpg

10 commenti

  1. Bello! Dei libri da te citati ho letto (molti anni fa) “Buskashi”, di Gino Strada, e poi “L’insostenibile leggerezza dell’essree”; quest’estate, invece, ho letto “Sadie”, di Courtney Summers.
    Buon pomeriggio! 🙂

    "Mi piace"

  2. Dell’insostenibile Kundera ricordo per lo più la schifosa paraculaggine e il ridicolo vittimismo del personaggio maschile 😬 (ma lo lessi anche io in vacanza)
    Per me il viaggio resterà Il Barone Rampante: la vita come viaggio al di sopra degli uomini (la tesina di maturità più strascicata di sempre 😂)

    Piace a 1 persona

    • Quanto l’ho odiato quel personaggio! Però stimo di più un autore, se nonostante l’odio, riesce a farmi piacere il libro 😅 in questo caso ho amato lo stile da burattinaio dell’autore.

      Le storie sui collegamenti forzati delle tesine sono sempre bellissime!! Anche nel compilare questa mini-lista però mi sono sbizzarrita un bel po’ 😂

      Piace a 1 persona

      • Eh non li ho letti gli altri libri che ho citato…
        come ti dicevo su Ig, sto leggendo l’ultimo libro della trilogia sulla Famiglia Aubrey, poi ne ho altri otto (circa) iniziati che aspettano di essere finiti 😬

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...