Bookchiacchierando: Scovare gli angoli del web più ‘bookish’

Quest’ultimo periodo a scuola è molto intenso, quindi di tempo non ne ho molto: tra poco però, dopo l’ultima settimana di sforzo, arriveranno le vacanze di Natale e cercherò sicuramente di recuperare. 
A proposito di Natale, dovrei assolutamente pensare ad almeno un articolo a tema, perché fino ad ora sono riuscita solo a cambiare sfondo e testata del blog, giusto per avere un’aria più natalizia. 
Oggi intanto vi lascio a questo articolo che spero possa essere interessante ❤

Bookchiacchierando

Penso a questo articolo da un po’, ma ho sempre rimandato. Oggi finalmente vi scrivo a proposito dei siti e dei blog che più amo e mi sono utili per scrivere articoli, tenermi aggiornata e leggere cose interessanti. Premetto che non frequento youtube e sono quindi immune all’ondata di Booktuber che so sta spopolando anche in Italia. Anche sul web, come nella vita vera, preferisco leggere: giornalisti, scrittori, blogger… In realtà di blog ne leggo molti, tra quelli che seguo con frequenza e quelli che trovo su google nelle ricerche, quindi oggi vi parlo solo dei must know, in un certo senso, sperando che possano esservi utili. Mi raccomando, se avete suggerimenti, scriveteli qui giù, ma anche se avete trovato in quest’articolo qualcosa di interessante.
(Cliccando sui titoli accederete al sito in questione)

1. Amazon libri

Classico, ma così classico da risultare banale, Amazon libri è multitasking: è ovviamente il più grande shop online di libri e non solo, ma propone in modo superbo novità, libri più popolari, libri correlati, nuove edizioni. Ha sconti (per quanto possibile con le leggi italiane sull’editoria), ricorda le vostre ricerche precedenti, vi offre recensioni dei lettori. Poi avendo un Kindle, è praticamente un centro di possibilità ed estensioni.
In particolare lo uso per: avere informazioni specifiche sui libri e riempire quindi le schede per le recensioni o per la rubrica Pronti per gli scaffali;
controllare le date di uscita per la suddetta rubrica;
leggere il parere dei lettori su libri che voglio leggere o che ho appena letto.

2.Goodreads

Anche questo conosciutissimo, ma a mio parere, in Italia, non abbastanza: Goodreads permette di registrare tutti i libri letti, da leggere o che si stanno leggendo, dando voti, scrivendo recensioni o commenti, aggiornando i progressi. Si possono creare liste, nelle quali organizzare i titoli, sfruttare i suggerimenti, partecipare a challenge, giveaway, votare i libri più belli dell’anno, scambiare libri. È praticamente un social degli appassionati di libri. Senza contare che si può interagire con gli autori registrati e porre loro delle domande, o vedere i loro libri preferiti.
In particolare lo uso per: registrare e dare voti ai libri che leggo;
leggere i pareri di altre persone;
pormi l’obiettivo dell’anno e mantenere il conto (nella barra laterale trovate il mio widget.

3.Bookmooch

Bookmooch l’ho scoperto pochi mesi fa, ma sinceramente non lo frequento più molto. Ha lo scopo di riunire persone che vogliono scambiare dei libri. Sostanzialmente si stilla una lista dei libri che si vuole mettere a disposizione, per la quale si guadagna +0.1 punti per ciascun titolo, e una lista per i libri desiderati. Immediatamente si viene a sapere se questi sono disponibili (perché presenti nell’inventario di un altro utente) e li si può richiedere, pagando 1 punto che passa dalla vostra cassa, a quella di chi possiede il libro, che sarà incaricato di spedirvi il libro. Allo stesso modo, chi desidera un libro nel vostro inventario, riceverà un’email, ve lo pagherà 1 punto, e voi glielo spedirete. Molto si basa sulla fiducia, ma il sistema di feedback è ottimo e affidabile, e molto si basa sulla pazienza, che io non ho: ecco perché, dopo aver inviato molti più libri di quanti ne avessi ricevuti, non trovandoli, ho smesso, am qualche bella conquista l’ho fatta con grande soddisfazione. 
A dir la verità l’idea è ottima e ben organizzata, perché si basa sul principio che tutti abbiamo libri che non desideriamo o copie in più, mentre ne desideriamo altri. Quindi vi consiglio questo sito, assolutamente.
In particolare lo uso per: il semplice scopo di scambiare libri.

4. Il libraio 

Il libraio è è lo spazio multimediale del Gruppo editoriale Mauri Spagnol, per capirci, il gruppo di editori che comprende Garzanti, Longanesi, Tea, Nord eccetera. È un’ottima risorsa, una rivista che racconta tutte le ultime novità, ma anche storie curiose. Per esempio, lì ho seguito gli aggiornamenti sul Premio Strega, ma sempre lì si trovano curiosità sui libri di tutto il mondo. Potete anche registrarvi, compilare una scheda, e ricevere in modo gratuito la rivista con le novità e consigli di lettura, ma anche articoli su autori e libri
In particolare lo uso per: tenermi aggiornata sulla novità;
controllare se qualche autore passa nelle vicinanze a fare letture o incontri.

5. Prof 2.0 (Il blog di Alessandro D’Avenia)

Alessandro D’avenia, autore di Bianca come il latte, rossa come il sangue, Cose che nessuno sa e Ciò che inferno non è, gestisce questo angolo carinissimo in cui pubblica articoli sulla passione per la lettura, riflessioni varie molto interessanti e articoli sulla scuola, essendo lui stesso un professore. Oltre ovviamente agli aggiornamenti sui suoi libri. In realtà trovate anche caldi temi di attualità: è una bella fonte di ispirazione e riflessione.

6. Il blog di Roberto Saviano

Tutti conoscete Roberto Saviano, ma forse non sapete che ha un blog, o forse non sapete che in questo blog ha una sezione dedicata alla cultura. Il link che vi ho lasciato vi conduce direttamente lì: troverete riflessioni sui temi editoriali italiani e non, commenti alle letture più interessanti, novità e studi sociali. Anche in questo caso, trovano spazio anche approfondimenti sui suoi libri, e in tutte le sezioni del blog, approfondimenti sui temi (con le due sezioni, #mafia ed #ecomafia).

In più, vi presento una novità che io non ho ancora sperimentato:

7. Aureoo

Aureoo è progettato come un social network di lettori nel quale è possibile creare mappe e collegamenti tra vari titoli, luoghi, contenuti multimediali come video, musica e immagini e temi, seguendo criteri personali. La cosa interessante è poi approdare  a nuovi titoli, incrociando le nostre mappe con quelle che hanno punti in comune. Come ho già detto, non mi sono ancora registrata, ma vedrò di farlo presto perché l’idea mi incuriosisce non poco. Chissà che non possiamo farlo insieme!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...