Anteprima: Va’, metti una sentinella di Harper Lee

Il buio oltre la siepeÈ atteso da quest’estate, per la precisione dal 14 Luglio quando è uscito negli Stati Uniti, Va’, meti una sentinella, di Harper Lee, sequel del libro che le è valso il premio Pulitzer, Il buio oltre la siepe, bestseller mondiale e unico che abbia mai pubblicato, nel 1960, da cui è stato poi tratto il film del 1962, anch’esso un cult.. Quindi si può anche dire che sta per uscire un libro atteso da cinquantacinque anni.
Oggi, a più di cinquant’anni di distanza, sta per uscire un secondo libro, che sarà edito da Feltrinelli e si preannuncia già, per ovvie ragioni un successo. La data è il 19 Novembre.
Le polemiche non sono mancate, tra le quali le accuse di aver praticamente estorto il libro all’autrice, molto malata, che però ha smentito.
Avrei tanto voluto approfondire di più l’argomento, parlarvene di più, recensire l’altro libro, ma purtroppo non ho mai letto Il buio oltre la siepe (uno di quei peccati inconfessabili da lettrice), quindi mi limito a riservargli un’anteprima. 

Go set a Watchman [in italiano Va’, metti una sentinella] di Harper Lee… è stato dimenticato per più di sessant’anni e oggi ritrovato in una cassetta di sicurezza dove era stato sbadatamente archiviato come appendice. Siamo stati a Londra a leggere il manoscritto gelosamente custodito dall’agente. Abbiamo trattato i diritti. E oggi siamo felici di annunciare che i lettori italiani potranno leggere a Natale, per la traduzione di Vincenzo Mantovani (grande traduttore di Philip Roth, Saul Bellow e Richard Ford…), quello che si annuncia fin d’ora come il caso editoriale dell’anno (negli Stati Uniti uscirà il 14 luglio).
Ma perché è un caso editoriale? Senza dubbio perché è da questo “nuovo vecchio romanzo” che ha preso vita una delle opere più celebrate del Novecento americano, Il buio oltre la siepe. Pubblicato per la prima volta nel 1960, To Kill a Mockingbird (questo il titolo originale, alla lettera “uccidere un usignolo”) vince l’anno dopo il premio Pulitzer per la letteratura e nel 1962 ne viene tratto l’omonimo film con Gregory Peck, che ottiene l’Oscar per la sua interpretazione di Atticus Finch…
Gianluca Foglia, direttore editoriale Feltrinelli

Va' metti una sentinella

  • Titolo: Va’, metti una sentinella

    Autore: Harper Lee

    Casa editrice: Feltrinelli
    Data di pubblicazione: 19 Novembre 2015
    Genere: Narrativa straniera
    Pagine: 368
    Trama: Maycomb, Alabama. La ventiseienne Jean Louise Finch – “Scout” – torna a casa da New York per visitare l’anziano padre, Atticus. Ambientato sullo sfondo delle tensioni per i diritti civili e il trambusto politico che negli anni cinquanta stanno trasformando il Sud degli Stati Uniti, il ritorno di Jean Louise prende un sapore agrodolce quando viene a sapere verità inquietanti sulla sua famiglia, sulla cittadina e sulle persone che le sono più care. Tornano a galla ricordi dell’infanzia, e i suoi valori e convincimenti sono messi seriamente in discussione. Con il ritorno di molti personaggi emblematici de Il buio oltre la siepe, Va’, metti una sentinella cattura perfettamente le sofferenze di una giovane donna e di un mondo costretti ad abbandonare le illusioni del passato, una transizione che può solo essere guidata dalla coscienza di ciascuno. Scritto a metà degli anni cinquanta, Va’, metti una sentinella permette una comprensione più completa e più ricca di Harper Lee. È un romanzo d’indimenticabile saggezza, umanità, passione e umorismo, che mette in luce tutto il talento dell’autrice. Un’opera d’arte profondamente toccante che evoca in maniera splendida un’altra era e, al tempo stesso, mostra tutta la sua rilevanza per i nostri giorni. Non solo è una conferma della duratura intelligenza de Il buio oltre la siepe, ma serve anche come suo compagno essenziale, aggiungendo profondità, contesto e un nuovo significato a un classico della letteratura.


Harper LeeNelle Harper Lee è nata a Monroeville nell’Alabama nel 1926. Studiò legge e poi si impiegò a New York presso una compagnia aerea. Amica di Truman Capote da quando aveva tre anni, fu consigliata da lui a mettere per iscritto i racconti che lei gli andava facendo della propria infanzia. Un giorno, abbandonò l’impiego per scrivere il suo libro: nacque così Il buio oltre la siepe, pubblicato nel 1960 (e tradotto in Italia da Feltrinelli nello stesso anno e attualmente disponibile anche in audiolibro), che le valse un immediato e strepitoso successo di pubblico e il premio Pulitzer 1960. Nel 2007 le è stata conferita dal presidente Bush la prestigiosa Medaglia della Libertà per i suoi meriti letterari. Feltrinelli ha anche pubblicatoVa’, metti una sentinella (2015), il romanzo ritrovato di Harper Lee, ambientato vent’anni dopo il suo capolavoro.

Annunci

4 pensieri su “Anteprima: Va’, metti una sentinella di Harper Lee

  1. Sai che non ho mai letto nemmeno io Il buio oltre la siepe? Ma mio figlio per la scuola lo ha letto l’anno scorso e gli è piaciuto molto, mi segno sia il primo grande successo sia questo che immagino sarà ugualmente bello! Buona serata!

    Liked by 1 persona

  2. Io ho adorato “Il buio oltre la siepe”!!! La prima volta che l’ho letto ero una ragazzina, la seconda già una donna.. ho vissuto due esperienze diverse, ma entrambe indimenticabili.. leggilo, ne vale la pena! E grazie per la notizia del sequel in uscita, non lo sapevo proprio!!! Ah, una cosa.. che bello il tuo blog! (Per una come me, poi, che i libri li divora..!!)
    A presto,
    Sabrina

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...