Le case dei libri #23 – Librairie Ptyx

Ho lasciato questa rubrica per qualche settimana, ma eccomi di nuovo qui e di nuovo in Belgio e di nuovo a Bruxelles, dopo la spettacolare libreria Cook and Book.

Lecasedeilibri

Librairie Ptyx – Bruxelles, Belgio

Ptyx

PtyxwDopo 22 libri siamo abituati, o almeno io lo sono a librerie dalle lunghe tradizioni, storie decennali, di padre in figlio. La protagonista di oggi, però, nasce nel vicinissimo 2012, il 29 Settembre: parliamo de la Librairie Ptyx, sita a Bruxelles in Rue Lesbroussart. È però già entrata tra le migliori al mondo, secondo i lettori e secondo i turisti.
Da un lato abbiamo l’aspetto estetico: una facciata elegante e al tempo stesso sopra le righe, popolata da volti di personaggi illustri della letteratura, di loro citazioni e note biografiche. Abbiamo Virginia Woolf, Marcel Proust, Spinoza, Mark Twain… L’edificio è a tre piani, e l’interno è un po’ lo specchio della sua copertina: si alternano stanze luminose e stanze un po’ più d’atmosfera, con soffitti conquistati da altri volti e altre parole. Si tratta di alzare gli occhi al cielo e trovarsi sotto un cielo di stelle della letteratura. I titoli spaziano dalle scienze umane alla letteratura, dalla narrativa per ragazzi, ai fumetti passando per la filosofia. Proprio ai ragazzi e ai bambini è dedicata un’intera stanza, colorata e luminosa, che quasi stona con il resto, ma in un modo bello.
Ma la bellezza non è tutto, anche se l’occhio vuole la sua parte. Ciò che mi ha colpita
di più, è stato il concetto alla base di questo progetto, che ho trovato nel loro sito: i prodotti in vendita non sono quelli suggeriti dal mercato, quelli più popolari, più richiesti. La libreria si propone di vendere ciò che merita, che esso sia conosciuto o meno, desiderato o meno. La bellezzaPtyx della cultura merita di essere conosciuta. Si definisce una libreria ferocemente indipendente: adoro questa cosa, questa definizione, me la cucirei quasi addosso da sola, una lettrice ferocemente indipendente. Ovviamente dirlo non è tutto: per applicarsi in questo senso, vengono organizzati numerosi eventi, che pongono al centro arte e letteratura, letture mostre ecc.
Un’altra cosa adorabile è che ogni mese venga dedicato ad un tema: esso può andare da un autore, a un editore, ad un tema filosofico o a uno matematico. E così gli eventi sono organizzati in relazione al tema.
Poi riflettendoci teoria e pratica si rispecchiano anche per quanto riguarda l’edificio: è elegante, profondo, ma fuori dagli schemi allo stesso tempo.
Okay, ammetto di non avere molto altro da dire su questa libreria, che ha una storia e una struttura molto semplici, ma un progetto molto complesso, che andrebbe preso da esempio. Ce ne vorrebbero di più di luoghi così, di quelli che li riconosci non appena li vedi, che se ne fregano dei canoni, ma danno importanza a ciò che merita.

Il sito della libraria è in realtà più un blog, e viene da loro definito un’estensione del loro scopo:
http://www.librairie-ptyx.be

Annunci

2 pensieri su “Le case dei libri #23 – Librairie Ptyx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...