Peter Pan tra le pagine #5

Buongiorno a tutti! Vi ringrazio per la dolcezza che mi avete dato ieri ❤ e cercherò di cominciare questo secondo anno al meglio!

Sono davvero secoli che non pubblico questa rubrica e mi stava dispiacendo troppo, perché piace molto anche a me! Il fatto è che è complicato fare recensioni di libri per bambini quando non ne leggo da un po’, quindi faccio totale affidamento su mio fratello. In realtà in questo appuntamento ha deciso di recensire libri, mi riferisco ai primi due, che sono adatti a tutte le età, tanto che dovrei leggerli anche io, ma che si adattano meglio a un pubblico di ragazzi per il loro genere. Vi lascio alle recensioni 🙂

42fcaafeec7947a5b3a35f980b7a5108

Brevi recensioni e voti di libri per bambini e ragazzi.

MagisteriumTitolo: Magisterium – L’anno di ferro
Autore: Holly Black e Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Data uscita: 9 Settembre 2014
Prima edizione italiana: 4 Novembre 2014
Pagine: 270
Trama: Quando raggiunge la grotta in cima al ghiacciaio, Alastair capisce subito che il Nemico l’ha preceduto. Sua moglie Sarah è stata uccisa, come gli altri maghi lì rifugiati. Solo il debole vagito di un neonato lo rincuora: suo figlio Callum, seminascosto accanto al cadavere della madre, è ancora vivo. Ma quando Alastair lo prende fra le braccia, le terribili parole incise nel ghiaccio da Sarah prima di morire lo fanno inorridire… Dodici anni dopo, quando Call viene ammesso al Magisterium, la prestigiosa accademia riservata ai ragazzi dotati di talento magico, suo padre è contrario: sin dalla più tenera età ha insegnato al figlio a diffidare della magia. E ora Rufus, il magister più anziano della scuola, lo ha ammesso all’Anno di Ferro, il primo del Magisterium. Call non può sottrarsi al suo destino. La magia scorre, in certe famiglie. Ma sul destino di Call incombe fin dalla nascita l’artiglio del Nemico. il fuoco vuole ardere, l’acqua vuole scorrere, l’aria vuol levarsi, la terra vuole avvincere, il caos vuol divorare.Opinione personale: Dopo aver letto la sua presentazione in Pronti per gli scaffali, ne sono subito rimasto incuriosito, sia per la trama allettante sia per le sue ideatrici, C. Clare e H. Black, due autrici di successo.
È un libro fantasy i cui avvenimenti si svolgono in una scuola di magia. Molti lo hanno etichettato come un remake della saga di Harry Potter: è innegabile che le analogie ci sono, eppure la trama è originale e imprevedibile, come hanno dichiarato le stesse autrici alla fine del libro.
Il protagonista è Callum Hunt, un ragazzo dapprima impacciato, ma poi sempre più padroneggiante dei suoi poteri. I suoi compagni salgono a tratti in primo piano nelle vicende, e gli avvenimenti finali lasceranno un grande punto interrogativo su ciò che accadrà nei libri successivi.
I personaggi principali sono dodicenni e per questo il linguaggio e le situazioni si adattano anche alla lettura da parte dei più piccoli soprattutto per il tono ironico che persiste in tutto il racconto, dovuto al carattere di Callum.
Mi è piaciuto molto e lo considero l’inizio di una grande saga fantasy!
Voto: 4/5

Virtnet RunnerTitolo: The Virtnet Runner – Il giocatore
Autore: James Dashner
Editore: Fanucci
Data uscita: Ottobre 2013
Prima edizione italiana: 2 Aprile 2015
Pagine: 294
Trama: Michael è un giocatore e, come la maggior parte dei giocatori, spende più tempo nel VirtNet che nel mondo reale. Il VirtNet è una totale immersione nel virtuale, e crea dipendenza. Grazie alla tecnologia, chiunque abbia un bel po’ di soldi può sperimentare mondi fantastici, rischiare la vita senza essere mai in pericolo, o semplicemente spassarsela con i propri amici virtuali. E più si hanno doti da hacker, maggiore è il divertimento. Eppure anche in questa realtà alternativa esistono delle regole, e infrangerle può avere conseguenze estreme. Qualcuno però pensa non sia necessario seguirle: un giocatore anonimo è andato oltre ogni limite e tiene in ostaggio altri giocatori nel VirtNet. Gli effetti nel mondo reale sono devastanti: tutti gli ostaggi infatti finiscono per essere dichiarati cerebralmente morti. Il governo sa che per acciuffare un hacker ci vuole un altro hacker. Il prescelto è Michael, ma il rischio è enorme. Se accetta la sfida, Michael sa che dovrà infrangere a sua volta le regole del VirtNet e affrontare pericoli e predatori che una mente umana non può neanche immaginare. E sa anche che il confine tra gioco e realtà potrebbe essere cancellato per sempre.
Opinione personale: Dopo The Maze Runner,  questa è la seconda saga di James Dashner che inizio a leggere. Lo reputo un grande scrittore per ragazzi e uno tra i miei preferiti.
Il libro è ambientato nuovamente nel futuro. È un futuro molto moderno, ma non distopico come nella saga precedente. Tuttavia c’è sempre un grande pericolo che incombe.
I protagonisti sono tre ragazzi, Michael, Bryson e Sarah, che passano la maggior parte del loro tempo nel Virtnet, una realtà virtuale molto simile al mondo reale. È in questa realtà che affronteranno il pericolo e tutti ne verranno fuori diversi, cambiati dal trauma.
Nella parte conclusiva non poteva mancare il colpo di scena che sarà la base per i prossimi libri.
Mi è piaciuto molto sia per la trama, sia per lo stile che usa toni a tratti drammatici, a tratti ironici.
Non vedo l’ora che escano gli altri due libri! Ve lo consiglio calorosamente.
Voto: 4½/5

I fantasmi di GiuliaTitolo: I fantasmi di Giulia
Autore: Anna Vivarelli
Editore: Piemme
Data uscita: 19 Marzo 2013
Pagine: 214
Trama: Quando la sua famiglia si trasferisce in campagna, Giulia si trova catapultata in un mondo lento e antico, completamente diverso dal suo. La nuova casa, poi, è una villa piena di stanze vuote, oggetti dimenticati e… strane presenze. Alcune sono benevole, e si prendono subito a cuore la famiglia Vezzosi. Ma tra queste c’è anche un’entità malvagia, che minaccia la vita di Giulia…
Opinione personale: Questo è l’altro libro che è stato assegnato alla mia classe per l’anno scolastico appena concluso nell’ambito delle lezioni di narrativa. Come nel caso di
Ditelo a Sofia, l’ho letto autonomamente.
La trama è semplice: una famiglia si trasferisce in una casa di un piccolo paese di montagna. In realtà però non sono soli: la casa è abitata da alcuni fantasmi, tra cui ce ne è uno che fa ammalare Giulia.
La narrazione a tratti sembra quella di un giallo, ma nonostante questo il libro mi è apparso nel complesso mediocre. Non mi ha lasciato nessuna emozione e non ha creato suspense, probabilmente a causa del linguaggio e delle situazioni banali. 
L’unica nota positiva sono i personaggi, soprattutto i fantasmi che sono dotati di una personalità sarcastica che si manifesta nei loro interventi.
A me non è piaciuto, ma non lo sconsiglio categoricamente perché probabilmente non era semplicemente nelle mie corde.
Voto: 2½/5

Annunci

2 pensieri su “Peter Pan tra le pagine #5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...