Pronti per gli scaffali #23

Luglio appena iniziato porta con sé tante nuove letture interessanti, non trovate? In questo appuntamento con Pronti per gli scaffali vedremo Generazione perduta di Vera Brittain, di cui ho visto, per ora solo il film, ma non vedo l’ora di leggerlo perché è una bellissima storia autobiografica; La felicità non fa rumore di Olivia Crosio mi era sembrato a primo impatto un leggero romanzo estivo, ma riflettendoci nasconde probabilmente uno di quei messaggi amari ben veicolati. Tra gli altri mi ha colpito poi Quella certa dipendenza dal tasto invio, sia per trama che per titolo, e penso che leggerò anche questo insieme a Come i fiori di notte di Lisa See, che tratta un tema delicato ma interessantissimo. Poi c’è il primo capitolo di una saga New Adult (se siete appassionati del genere, ne sarete felici) Il mondo in una stanza di J. L. Berg, che ha già riscosso molto successo all’estero e anche un giallo divertente dalla penna di Minna Lindgren, Mistero a Villa del Lieto Tramonto. Ecco però tutte le informazioni 🙂

  • 4ff0ee64623741728d95dd832036c083Generazione perdutaTitolo: Generazione perduta
  • Autore: Vera Brittain
  • Genere: Autobiografia
  • Editore: Giunti Editore
  • Data uscita: 1 Luglio 2015
  • Pagine: 640
  • Trama: Nel 1914 Vera Brittain si affaccia alla giovinezza. È brillante e anticonformista, decisa a cambiare un destino di moglie gentile e madre paziente diventando una delle prime donne ammesse in un selettivo college di Oxford. Con l’egocentrismo dei suoi vent’anni, inizialmente Vera considera la grande guerra soprattutto una scomoda interruzione delle proprie attività. Ma la portata degli eventi che stanno travolgendo l’Europa diventa presto chiara: la devastazione non è solo materiale, ma anche psicologica e spirituale. Lasciata Oxford, Vera diventa infermiera volontaria e serve la patria a Londra, a Malta, in Francia, mentre il fratello, il fidanzato, gli amici più cari perdono la vita nelle trincee. Sopravvivere a tutto e tornare a un nuovo genere di “normalità” non sarà facile. Dopo una risurrezione difficile ma necessaria, divenuta scrittrice e giornalista, Vera raccoglie le sue memorie in quest’opera incisiva e struggente, testamento ideale e tributo alla sua generazione. Il libro è un classico della letteratura inglese, perché attraverso la propria storia, vivida e sincera, Vera non racconta soltanto la disillusione e il dolore, ma anche il cammino di maturazione delle idee per le quali ha combattuto tutta la vita, armata solo della sua penna: pacifismo e lotta per i diritti delle donne.

  • La felicità non fa rumoreTitolo: La felicità non fa rumore
  • Autore: Olivia Crosio
  • Genere: Commedia
  • Editore: Giunti Editore
  • Data uscita: 1 Luglio 2015
  • Pagine: 272
  • Trama: Una donna ricca e frivola, una figlia dura e ribelle, e l’occasione per scoprire che cambiare può essere una piacevolissima sorpresa. Una commedia ironica e profonda. Fare la sauna tre volte a settimana è l’impegno più gravoso di Letizia. Avvolta nella Milano morbida e ovattata dei ceti benestanti, dall’alto dei suoi 42 anni splendidamente portati, Letizia si sveglia con comodo e col caffè a letto, compra ballerine costosissime nelle vie del centro e scambia chiacchiere insulse con amiche insulse come lei. Fino a quando Marta, la figlia appena diciottenne sempre pronta a ringhiare contro i genitori, sparisce, lasciando lei e l’ex marito del tutto interdetti. Una bella scossa, soprattutto perché Marta non accenna a tornare a casa. Una circostanza che costringe Letizia a guardare bene alla sua vita. E il risultato è davvero strabiliante: oltre il muro dorato del pregiudizio e dell’indifferenza, c’è un mondo che la aspetta. Un mondo che non avrebbe mai pensato di poter avvicinare così tanto… Un romanzo contro la pigrizia del vivere.
  • Come i fiori di notteTitolo: Come i fiori di notte
  • Autore: Lisa See
  • Genere: Narrativa straniera
  • Editore: Longanesi
  • Data uscita: 2 Luglio 2015
  • Pagine: 434
  • Trama: San Francisco, 1938. La città è pronta per la grande esposizione e dei tuoni di guerra in Europa non giunge che un’eco distante. Grace, Helen e Ruby si conoscono poco prima di un provino come ballerine per un nuovo nightclub alle porte di Chinatown. Accomunate dalle origini orientali, le tre ragazze hanno alle spalle storie molto diverse, che però parlano tutte di alienazione. Grace Lee, nata nel Midwest da genitori cinesi, è appena fuggita di casa portando con sé solo le sue ferite e un paio di scarpette da ballo; Helen Fong vive nella dimora tradizionale dei suoi, prigioniera di un futuro che non ha scelto; la spregiudicata Ruby Tom ha lasciato la famiglia alle Hawaii per costruirsi una finta identità. Spinte da questo vuoto, cementeranno un’amicizia fondata sulla condivisione di un sogno. Un sogno di chiffon e lustrini che, se per loro significa riscatto e fama, confermerà un cliché che le vuole in bilico fra tradizione e trasgressione, discriminazione e desiderio, sottomissione e libertà: creature esotiche da esibire tra un numero di acrobati e uno spettacolo di magia. Ben presto, però, il loro legame sarà messo a dura prova da rivalità e gelosie, oltre che dall’irrompere di una guerra. Fra tradimenti e riconciliazioni, ciascuna di loro dovrà fare i conti con il fantasma del proprio passato…
  • Mistero a villa del lieto tramontoTitolo: Mistero a Villa del Lieto Tramonto
  • Autore: Minna Lindgren
  • Genere: Giallo
  • Editore: Sonzogno
  • Data uscita: 2 Luglio 2015
  • Pagine: 288
  • Trama: «Tic tac, tic tac, tic tac.» A Villa del Lieto Tramonto, ridente casa di riposo immersa nella foresta vicino a Helsinki, è l’ora del caffè e, come al solito, Irma e Siiri, due vivaci novantenni ospiti della residenza, amano trascorrere quel momento in perfetto relax. Dopo le partite a canasta, le lezioni di ginnastica dolce, il whiskino prescritto dal medico o le riunioni del gruppo per la memoria, un’oretta di svago ci vuole per scambiarsi ricordi di giovinezza o spettegolare sul funerale del giorno, che è pur sempre una festa e un avvenimento per curare il proprio look. Ma soprattutto, l’ora del caffè dà l’occasione per criticare il regolamento e l’incuria del personale specializzato, quello che fi gli e nipoti, per guarire i sensi di colpa, chiamano “servizi di eccellenza”. Per fortuna dalla Villa si può anche uscire, andare in giro in tram per rifarsi l’occhio con le bellezze della capitale finlandese, e così a Siiri, Irma e alla loro terza compagna, Anna-Liisa, capita di osservare, con bonario sarcasmo, le stranezze del mondo moderno che le circonda. A turbare la routine delle tre amiche è però un fatto terribile: la morte, in circostanze misteriose, del giovane cuoco, sempre gentile e pieno di allegria, accompagnata da una serie di episodi inquietanti che rivelano il lato sinistro di quel rifugio, ora non più così accogliente. Provette Miss Marple, Siiri, Irma e Anna-Liisa si trasformeranno in intraprendenti investigatrici per venire a capo degli enigmi nascosti tra le mura dell’amena residenza…
  • Il mondo in una stanzaTitolo: Il mondo in una stanza (The Walls Duet #1)
  • Autore: J. L. Berg
  • Genere: New adult
  • Editore: Nord
  • Data uscita: 2 Luglio 2015
  • Pagine: 352
  • Trama: Lailah Buchanan non è mai andata al cinema, non ha mai visto il mare, non è mai stata baciata. E tutto per colpa di un grave difetto cardiaco che la costringe a passare gran parte del suo tempo in ospedale, in attesa del giorno in cui potrà fare tutte quelle piccole cose che sono normali per ogni altra ragazza e che lei annota nella sua Lista del prima o poi. Ma, quando dopo l’ennesima ricaduta i medici le dicono che solo un trapianto potrà salvarla, Lailah inizia a pensare che quei desideri non si avvereranno mai…
    Da quasi tre anni, Jude Cavanaugh si aggira come un fantasma tra i corridoi dell’ospedale in cui ha dovuto dire addio alla fidanzata. Dal giorno di quel maledetto incidente, Jude ha rinunciato a guidare l’azienda di famiglia e ha iniziato a lavorare lì come infermiere, quasi fosse l’unico modo per restare ancora in contatto con la sua Megan e affrontare i sensi di colpa. Però tutto cambia l’istante in cui conosce Lailah. Perché quella ragazza tanto fragile eppure determinata a resistere riesce a fare breccia nella sua corazza e risveglia sentimenti che lui credeva di aver perduto per sempre. Così, quando scopre la Lista del prima o poi, Jude decide di aiutare Lailah a spuntare ogni voce dell’elenco. E, più tempo passa con lei, più Jude ha l’impressione di essere lui il malato e lei la sua salvatrice. Ma l’amore che sta sbocciando fra loro darà anche a Lailah la forza – e il coraggio − di essere felice?
  • Quella certa dipendenza dal tasto invioTitolo: Quella certa dipendenza dal tasto invio
  • Autore: Lucia Del Pasqua
  • Genere: Narrativa italiana
  • Editore: Baldini & Castoldi
  • Data uscita: 8 Luglio 2015
  • Pagine: 290
  • Trama: Un gatto per il quale Penelope nutre un amore sconfinato, e viceversa, per questo l’ha chiamato Saffo, un Mac dove scrivere noiosissimi e inutili pezzi sulle ultime tendenze, un piccolo bilocale, e la decisione di essere una fashion blogger di professione, e quindi vivere di hashtag, e di soventi manifestazioni di ipotetici influencer.
    Penelope odia la moda ma ci lavora, odia quelli della moda, ma ci esce, non ha un buon rapporto con i social network, ma ci campa, sogna le chiamate al telefono fisso e invece manda messaggini con facce, simboli e parole mozzate, non ha mai avuto storie, ma ha tanti uomini, perché ha sempre pensato che l’Illuminismo fosse più conveniente del Romanticismo. Fino a quando conosce Yiannis, su Facebook. Peccato viva ad Atene. Dopo mesi di chat i due concretizzano il rapporto virtuale materializzandosi a Parigi, dove Penelope avrebbe dovuto iniziare un libro. Da lì è tutto un rimbalzare tra Italia e Grecia, mentre Penelope da libertina e cinica diventa sempre più gelosa e paranoica, e Yiannis di conseguenza distaccato. Era meglio essere «illuminista».
Annunci

2 pensieri su “Pronti per gli scaffali #23

  1. I nostri gusti sono molto simili, questi me li sono già segnata nella mia infinita lista, più di tutti però mi attira Mistero a Villa del Lieto Tramonto, un misto di giallo e divertimento :-), grazie come sempre per i tuoi utili consigli!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...