Recensione: Senza nuvole di Alice Oseman

Le vacanze di Pasqua sono agli sgoccioli, e io le termino con questa recensione che volevo venisse perfetta, ma che alla fine è venuta così. Non è possibile spiegare che cosa è questo libro, ma ci ho provato ❤

Senza nuvole

  • Titolo: Senza nuvole (Solitaire)

  • Autore: Alice Oseman

  • Casa Editrice: Newton Compton
  • Data pubblicazione: 2014
  • Prima edizione italiana: 5 Marzo 2015
  • Pagine: 416
  • Genere: Young Adult
  • Trama: Il mio nome è Tori Spring. Mi piace dormire e mi piacciono i blog. L’anno scorso avevo degli amici. Prima che succedesse tutto quel casino con Charlie, prima di dover affrontare la dura realtà dei miei voti, delle domande per l’iscrizione all’università e prima di rendermi conto che avrei dovuto iniziare a parlare con la gente… Le cose erano molto diverse, credo. Ma adesso è tutto finito. Ora c’è Solitaire. E Michael Holden. Io non so cosa stia cercando di fare Solitaire e non mi importa di Michael Holden. Non mi importa davvero.

Opinione personale:

Intanto, prima dimagesi iniziare la vera e propria recensione mi sento, dopo averlo letto, di precisare alcune cose sulla copertina che potrebbero confondervi o ingannarvi. 1. Davvero non è una storia d’amore, potete fidarvi. 2. La copertina italiana fa pensare ad una storiella leggera e banale, ma non è così, l’hanno scelta davvero male. Così come il titolo. (Guardare ai corrispondenti inglesi.) 3. È senza dubbio la rivelazione dell’anno.
La storia è quella di Tori, liceale inglese ritratta all’interno del suo mondo, fatto di blog, Harry Potter, scuole sbagliate, inutili. Un fratello che ha avuto dei problemi di salute anche mentale, una mamma forse troppo uguale a lei. E poi arriva Michael, strano, sempre sorridente, un po’ eccentrico. E Lucas, amico d’infanzia che vuole recuperare il rapporto e anche qualcosa in più. E insieme a loro arriva Solitaire, un gruppo di blogger anonimi che scrive post contro la scuola, e che comincia anche ad attuare alcune di queste cose contro la scuola, contro i ragazzdownloadi, con violenza e rabbia. Tori si ritrova in quella frustrazione, ma ben presto comincia a spaventarsi.

Ti piace agire come se non ti importasse di nulla, e se continui così finirai per cadere nell’abisso che ti sei immaginata per te stessa.

Senza nuvole è la storia di una ragazza che è sì pessimista, ma buona, giusta, che ha bisogno di affetto. E poi è straordinariamente vera: rappresenta alla perfezione una buona fetta di questa generazione che si concentra su cose poco importanti, come lo può essere un bolg, solo perché le cose vere, le amicizie, magari gli amori sono molto più impegnative. Tori appare quasi svogliata, indifferente, ma in realtà si sente sola. Si è trasformata durante la sua adolescenza in una persona indifferente che non si preoccupa troppo degli altri, pur volendo loro bene, e che alla fine si sente un peso per gli altri. Le sembra impossibile che qualcuno voglia esserle davvero amico.hug
Senza nuvole è il suo percorso di accettazione di sé stessa e degli altri. Anche grazie a Solitaire, e Michael sicuramente, Tori capisce la gravità di essere totalmente indifferenti al mondo. E quanto possa essere breve l’illusione di non avere bisogno di nessuno.
Non c’è nulla di forzato, tutto va come deve andare, e alla fine Tori non è trasformata, ma sta crescendo.

So solo che sono qui. E sono viva. E non sono sola.

Il libro ti tiene incollata alle pagine, è travolgente. Soprattutto per un’adolescente che trova raffigurato quello che è il suo vero mondo, con delle persone che sono quelle che si trova intorno tutti i giorni. Non ci sono stereotipi, cattivi troppo cattivi e buoni troppo buoni: la ragazza bella e popolare in realtà è anche intelligente e vuole bene alle sue amiche; al ragazzo buono e ordinario, tutti vogliono bene, perché è buono, non sfigato. E poi Michael Holden. Io sono Michael Holden. Almeno in parte. Sempre sorridente, gentile con tutti, non sempre compreso, che cerca di aiutare (la mia) Tori a capirsi e capire. Un po’ particolare, ma alla fine con problemi personali come tutti.
Leggetelo, di qualsiasi generazione voi siate. Ci troverete un ritratto mozzafiato di una generazione. Oltre ad un giallo che non riuscirete a decifrare fino alla fine. Un migliaio di colpi di scena e un milione di cose e scelte che non capirete. Perché Tori non è facile da capire. Ma poi, alla fine, la amerete lo stesso.

-Ti ho cercato.- dico. Non riesco a percepire più gran parte del corpo.
Per qualche ragione, mi mette le mani sulle guance, si sporge e dice:
-Tori Spring, io ti cerco da sempre.

Il mio voto:

cuoricino-piccolino (106x95)cuoricino-piccolino (106x95)cuoricino-piccolino (106x95)cuoricino-piccolino (106x95)cuoricino-piccolino (106x95)

L’autrice:
Alice Oseman: Alice Oseman è nata nel 1994 nel Kent, Inghilterra. Studia inglese alla Durham University. Senza nuvole (2014) è il suo primo libro.

Annunci

3 pensieri su “Recensione: Senza nuvole di Alice Oseman

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...